PAES

Nel corso degli ultimi anni un aspetto che viene spesso trascurato nella valutazione dell'incidenza delle attività umane hanno sulle moderne società è l'aspetto energetico. Oltre il 50% delle emissioni di gas climalteranti sono causate, direttamente o indirettamente, dall'uso dell'energia da parte dell'uomo nel contesto urbano. Le problematiche relative alla gestione delle risorse energetiche stanno assumendo una posizione centrale nel contesto dello sviluppo, indirizzando le scelte delle Amministrazioni comunali verso scenari di sostenibilità. La spinta verso modelli di gestione energetica si contestualizza in una fase in cui la legislazione sta evolvendo sia a livello internazionale che a livello nazionale e locali. Alla luce degli obiettivi che l'Unione Europea e l'Italia si sono fissati al 2020 in termini di riduzione delle emissioni di gas climalteranti (stabiliti dal Protocollo di Kyoto) è necessario pianificare azioni a livello locale, di maggiore efficienza energetica e di maggiore utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. È necessario per i singoli comuni, realtà piccole ma ugualmente impegnate nel contribuire al raggiungimento del target finale, valutare attraverso quali azioni e strumenti l'ente locale può dimostrarsi incisivo nel momento in cui vengono definite le scelte in campo energetico sul proprio territorio. A questo proposito, il 29 Gennaio 2008, nell'ambito della seconda edizione della Settimana europea dell'energia sostenibile (EUSEW 2008), la Commissione Europea ha lanciato il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), un'iniziativa nata per coinvolgere attivamente le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica ed ambientale. Questa nuova iniziativa, su base volontaria, impegna le città europee a predisporre un Piano di Azione con l'obiettivo di ridurre del 20% le proprie emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che migliorino l'efficienza energetica e aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile.
L'Amministrazione comunale di BESATE ha aderito all'iniziativa PATTO DEI SINDACI a dimostrazione del proprio impegno al raggiungimento degli obiettivi imposti a livello nazionale dalla Direttiva conosciuta come "20-20-20" proposti dalla Comunità Europea. Al fine di tradurre il proprio impegno politico in misure e progetti concreti, l'Amministrazione si è impegnata a preparare un Inventario di Base delle Emissioni e a presentare, entro l'anno successivo alla firma del patto, un Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile in cui sono delineate le azioni principali che essi intendono avviare.
 
pattosindaci
 
fondazionecariplo
La Fondazione Cariplo, dando continuità all'esperienza condotta negli scorsi anni, ne ha favorito il successo, sostenendo l'adesione all'iniziativa del Patto dei Sindaci e la realizzazione delle azioni ad esso correlate, nell'intento di diffondere concretamente un approccio al consumo razionale dell'energia e un maggiore ricorso alle energie rinnovabili.
 
Il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) è il documento chiave che mostra come l'Amministrazione dei Sindaci farà fronte ai propri impegni e raggiungerà gli obiettivi prestabiliti entro il 2020.
 
 
Il cammino verso la definizione concreta delle azioni necessarie per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione ha previsto l'individuazione di alcuni settori d'intervento primari, quali:
Edifici, attrezzature/impianti e industrieTrasportiProduzione di energia elettrica a livello localeSettore Teleriscaldamento -raffrescamento, cogenerazione, solare termicoCoinvolgimento dei cittadini e StakeholdersPianificazione territoriale
 
Obiettivi da raggiungere:
Il raggiungimento degli obiettivi 20-20-20 sarà possibile solo per mezzo di:
Analisi dei profili di consumo Pianificazione attenta e costante monitoraggio delle azioni scelte Cambiamento delle abitudini di comportamento dei cittadini e delle impreseFormazione ed informazione di cittadini, consumatori e portatori di interesse
 
Principali benefici dalla realizzazione delle azioni:
Maggiore consapevolezza dei cittadini verso tematiche energetiche, Vantaggi ambientali, Vantaggi energetici, Risparmio economico, Visibilità per l'amministrazione e i cittadini
 
Anche tu puoi fare la tua parte!
Scarica i file in formato in PDF sulle buone pratiche da adottare per lo sviluppo sostenibile:
Decalogo sull'uso del riscaldamento
Decalogo sull'uso dell'acqua
Decalogo per la riduzione dei rifiuti
Decalogo per il risparmio energetico in ufficio
 
 
Per Saperne di più:
Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
http://www.enea.it/it
 
Efficienza energetica
 

Newsletter

L'utente che si iscrive a questo servizio riceverà comunicazioni in merito ai servizi, iniziative, manifestazioni, incontri gestiti dal e/o per il Comune

ENEL - Guasti e reclami

Per segnalare: guasti, situazioni di pericolo, reclami di diverso genere relativi all'illuminazione pubblica.
Numero Verde: 800.90.10.50

Per migliorare l'esperienza di navigazione, questo sito potrebbe utilizzare cookies sia propri che di terze parti. Per maggiori informazioni clicca qui.

Continuando la navigazione si accetta di utilizzare i cookies.